logo pt home

Videomessaggi

 

Gruppo Consiliare Provinciale

APPUNTAMENTI

NOVEMBRE 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

 

 In evidenza  

Carlo Stefenelli sulle dichiarazioni dell’ex Presidente Ugo Rossi sul progetto Valdastico

Riceviamo e pubblichiamo volentieri. 

"Oggetto: dichiarazioni dell’ex Presidente Ugo Rossi sul progetto Valdastico-Valsugana e sul possibile accordo del PATT con Lega e SVP per una giunta regionale

L’intervista concessa dall’ex Presidente del Trentino Ugo Rossi giovedì scorso a Luisa Maria Patruno contiene una serie di elementi che meritano alcune riflessioni.

In primo luogo è rimarchevole la singolare disinvoltura con la quale, in nome del PATT, dopo la disfatta del centro-sinistra autonomista, provocata anche dalla spaccatura conseguente al ricatto sulla candidatura presidenziale che subordinava il mantenimento dell’unità della maggioranza uscente alla scelta obbligata sul suo nome escludendo ipotesi alternative, l’ex Presidente si offre come possibile partner con Lega e SVP per una giunta regionale, dopo aver sparato a zero contro Fugatti e Salvini per tutta la campagna elettorale.

La stessa disinvoltura con la quale ha barattato, con iniziativa personale non condivisa con gli alleati politici, il trasferimento della sede dell’A22 da Trento a Bolzano ricercando una “captatio benevolentiae” nei confronti dell’SVP alla ricerca di un “posto al sole” all’insegna di quella assoluta autoreferenzialità che ha spesso caratterizzato l’azione politica del deposto Presidente.

Leggi tutto...

PER UN REALE CAMBIAMENTO

   

Le ultime polemiche sulla visita di Salvini in Trentino da parte dei partiti del centrosinistra ex autonomista sottolineano le loro sensazioni, provare ad uscire da certi contesti di vecchia politica, sembra nelle corde di pochi. Il tutto evidenzia l'estrema necessità della “costruzione”, che va dalla riscrittura della grammatica della politica a quella di una nuova cultura della politica.

Il concetto che ne deriva è semplice quanto difficile la sua applicazione, vista la frammentazione da un lato e la concitazione espressiva durante la campagna elettorale. C'è però un punto, che va colto e coltivato: “la relazione umana” che ha saputo rivelarsi pur nel marasma e nell'arruffamento del gergo politico. Da qui bisogna partire, per un lavoro di ricostituzione sociale, affinché le istituzioni tornino ad essere rappresentative del bene comune e non occupazione di posizione dominante.

Leggi tutto...