logo pt home

Videomessaggi

 

Gruppo Consiliare Provinciale

APPUNTAMENTI

NOVEMBRE 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

 

 In evidenza  

Carlo Stefenelli sulle dichiarazioni dell’ex Presidente Ugo Rossi sul progetto Valdastico

Riceviamo e pubblichiamo volentieri. 

"Oggetto: dichiarazioni dell’ex Presidente Ugo Rossi sul progetto Valdastico-Valsugana e sul possibile accordo del PATT con Lega e SVP per una giunta regionale

L’intervista concessa dall’ex Presidente del Trentino Ugo Rossi giovedì scorso a Luisa Maria Patruno contiene una serie di elementi che meritano alcune riflessioni.

In primo luogo è rimarchevole la singolare disinvoltura con la quale, in nome del PATT, dopo la disfatta del centro-sinistra autonomista, provocata anche dalla spaccatura conseguente al ricatto sulla candidatura presidenziale che subordinava il mantenimento dell’unità della maggioranza uscente alla scelta obbligata sul suo nome escludendo ipotesi alternative, l’ex Presidente si offre come possibile partner con Lega e SVP per una giunta regionale, dopo aver sparato a zero contro Fugatti e Salvini per tutta la campagna elettorale.

La stessa disinvoltura con la quale ha barattato, con iniziativa personale non condivisa con gli alleati politici, il trasferimento della sede dell’A22 da Trento a Bolzano ricercando una “captatio benevolentiae” nei confronti dell’SVP alla ricerca di un “posto al sole” all’insegna di quella assoluta autoreferenzialità che ha spesso caratterizzato l’azione politica del deposto Presidente.

Leggi tutto...

PER UN REALE CAMBIAMENTO

   

Le ultime polemiche sulla visita di Salvini in Trentino da parte dei partiti del centrosinistra ex autonomista sottolineano le loro sensazioni, provare ad uscire da certi contesti di vecchia politica, sembra nelle corde di pochi. Il tutto evidenzia l'estrema necessità della “costruzione”, che va dalla riscrittura della grammatica della politica a quella di una nuova cultura della politica.

Il concetto che ne deriva è semplice quanto difficile la sua applicazione, vista la frammentazione da un lato e la concitazione espressiva durante la campagna elettorale. C'è però un punto, che va colto e coltivato: “la relazione umana” che ha saputo rivelarsi pur nel marasma e nell'arruffamento del gergo politico. Da qui bisogna partire, per un lavoro di ricostituzione sociale, affinché le istituzioni tornino ad essere rappresentative del bene comune e non occupazione di posizione dominante.

Leggi tutto...

PROGETTO TRENTINO: UN NUOVO PROTAGONISMO

Oggi non vi parlerò di programmi né di candidature perché ritengo che per costruire una casa si debba partire dalle fondamenta, ossia partire da che cosa è PT quale forza politica che in coalizione con la Lega e altri partners aspira a governare il Trentino.
Solo 5 anni fa nascevamo come partito alternativo al Centro sinistra autonomista. Ci presentavamo da soli e davanti avevamo una corazzata contro cui siamo andati a sbattere pur ottenendo il 10% dei consensi.
Oggi siamo nella coalizione popolare autonomista per il cambiamento e davanti abbiamo le macerie del Centro sinistra autonomista e il nulla del civismo.
Tutto è cambiato ma proprio per non perdersi nel vorticoso mutare delle situazioni dobbiamo parlare di politica dallo sguardo lungo. Quella che non guarda all'oggi ma al domani, non è emergenza ma programmazione, non è improvvisazione ma progetto.
Dobbiamo parlare di chi siamo, cosa vogliamo cambiare, come è con chi.

Leggi tutto...

PROVARE A CONVINCERE

Convincere chi non vota, chi non ci crede più, chi è rassegnato a che le cose non possano veramente cambiare, questa è la vera sfida in queste elezioni provinciali, vale più per i candidati dei partiti locali che per quelli a trazione nazionale.

Sento pareri, come sempre, discordanti sul disinteresse e l'astensione, ma il problema c'è, gli incerti restano, se non la maggioranza, sono un congruo numero di potenziali elettori.

Facendo il porta porta con i santini (San Tino protettore dei candidati... un po' di ironia non guasta), ti rendi conto di quale confusione ci sia anche sulla questione preferenze, sul come si vota.

Ma focalizzandoci sul programma, di cui le persone ne sanno poco nulla, si evidenzia che è la gente che te lo spiattella parlando dei propri problemi, te lo cuce su misura con le proprie problematiche, dal parcheggio, alla visita medica, dal prezzo dell'insalata, al costo dell'energia elettrica e via così, fino ad arrivare alle pastoie burocratiche per finire alla sicurezza e l'immigrazione.

Leggi tutto...

Progetto trentino crede nell'ecosistema trentino dello sport

Lo sport dilettantistico è una grande opportunità per creare occupazione e migliorare  l’economia del Trentino. Da genitori, zii, nonni, viviamo lo sport grazie ai nostri figli e nipoti, e grazie agli sforzi delle numerose società e associazioni sportive dilettantistiche che operano sul territorio (Il sito web del CONI ne conta 1124). Quello che noi viviamo non ci dà però una visione di insieme: una ricerca finora poco valorizzata dalla politica locale è quella svolta dall’Università degli Studi di Trento in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento (disponibile al link https://www.primaonline.it/wp-content/uploads/2016/09/Copia-di-report_finale.compressed.pdf); da questa ricerca emerge che il valore generato dalle attività sportive (dilettantistiche, professionistiche e i grandi eventi sportivi) in Trentino, e dal loro indotto, ammonta a oltre 1 miliardo e 100 milioni di Euro.

Leggi tutto...