logo pt home

Videomessaggi

 

Gruppo Consiliare Provinciale

APPUNTAMENTI

DICEMBRE 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

 

 In evidenza  

COMUNICATO DEL 09.09.2018

Le forze espressione del defunto centrosinistra autonomista paventano la perdita della nostra autonomia qualora vincesse la coalizione popolare autonomista per il cambiamento a cui Pt ha dato la sua adesione. 

A chiarire la posizione di PT in merito ad una tale fuorviante argomentazione, partiamo dal ricordare che PT nasce con il primario intento di dare maggior impulso alla nostra Autonomia, svilita da una politica del csa poco attenta ai cardini della stessa, ossia al valore dei territori e al valore della sussidiarietà. In altri termini nasceva e continua ad essere presente come forza politica alternativa ad un governo trentocentrico espressione di un governo provinciale bulimico e restio a lasciare alle posizioni intermedie la libera iniziativa. Azione politica portata avanti dal governo Rossi in aperto contrasto con i principi della Autonomia voluta dai nostri Padri.

Ci sembra quanto mai sorprendente, allora, che siano proprio i partiti che hanno svilito la nostra Autonomia negli anni del loro governo a dare lezione di Autonomia a PT che è nato quale  difensore e attivatore ad ogni livello di una coscienza e di un agire autonomistico.

A dimostrazione del nostro essere un partito dell'Autonomia e per l'Autonomia ricordiamo che noi vogliamo una scuola dell'Autonomia perché se la stessa non diventa cultura dei giovani e da loro condivisa per l'Autonomia non c'è futuro. Poi PT è per la tutela dei territori e delle loro peculiarità, vedi strade, sanità, scuola. Infine vogliamo la Regione quale dimensione sovraprovinciale in grado di fare massa critica e proiettarci in Europa, portando alla nostra Autonomia quella forza necessaria a diventare non un privilegio ma un modello di governo efficiente e sostenibile. Ricordiamo, inoltre, che l'Autonomia si protegge da sola ma non sopravvive senza l'appoggio politico a Roma, di cui la Lega è il referente di programma.

PT, dunque, rimanda al mittente, come espressione priva di ogni fondamento, l'accusa di svendere la nostra Autonomia, rimanendo fedele al proprio Statuto di forza popolare impegnata a portare dentro la coalizione popolare ed autonomistica per il cambiamento i valori autonomistici.

 

Il Presidente Marino Simoni