logo pt home

Videomessaggi

 

Gruppo Consiliare Provinciale

APPUNTAMENTI

OTTOBRE 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

 

 In evidenza  

PROGETTO TRENTINO: UN NUOVO PROTAGONISMO

Oggi non vi parlerò di programmi né di candidature perché ritengo che per costruire una casa si debba partire dalle fondamenta, ossia partire da che cosa è PT quale forza politica che in coalizione con la Lega e altri partners aspira a governare il Trentino.
Solo 5 anni fa nascevamo come partito alternativo al Centro sinistra autonomista. Ci presentavamo da soli e davanti avevamo una corazzata contro cui siamo andati a sbattere pur ottenendo il 10% dei consensi.
Oggi siamo nella coalizione popolare autonomista per il cambiamento e davanti abbiamo le macerie del Centro sinistra autonomista e il nulla del civismo.
Tutto è cambiato ma proprio per non perdersi nel vorticoso mutare delle situazioni dobbiamo parlare di politica dallo sguardo lungo. Quella che non guarda all'oggi ma al domani, non è emergenza ma programmazione, non è improvvisazione ma progetto.
Dobbiamo parlare di chi siamo, cosa vogliamo cambiare, come è con chi.


CHI SIAMO: siamo il partito popolare di centro autonomista ed europeista. Il partito di raccolta della maggioranza dei trentini ossia dei moderati
COSA cambiare: tutto quello che il Centro sinistra autonomista ha svilito, soffocato, snaturato. Vedi il nostro programma.
COME: con la competenza e il coraggio necessari a tradurre in azione le promesse fatte.
CON CHI: la scelta politica fatta da PT di entrare in una coalizione di programma con la Lega significa essere una forza inter pares, ossia accettare le diversità nella pari dignità. Significa aver ben chiaro che PT porta la propria identità , i propri uomini e donne, il proprio programma senza sudditanza e senza alcuna mediazione sui valori insindacabili dello statuto.
Essere parte di una coalizione non significa, per me, essere contro qualcuno o per qualcuno ma ESSERE SE' STESSI.

Elena Albertini