logo pt home

 

 In evidenza  

A PROPOSITO DI SBUROCRATIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Insomma la semplificazione amministrativa viene sempre richiamata come ostacolo principale alla crescita economica. La panacea di tutti i mali economici del Paese. Ed in parte è tremendamente vero. In tutte le campagne elettorali viene ripetutamente presa a riferimento come obiettivo primario di qualsiasi Amministrazione, centrale o periferica che sia.

Purtroppo siamo ancora qui a discettarne.........

Come mai non si è fatto nulla fino ad oggi? Perché questa della semplificazione amministrativa è vista come una barriera insormontabile per le Amministrazioni Pubbliche e di fronte alla quale sembrano inesorabilmente cadere?

Leggi tutto...

LA POSSIBILE CRISI DI OTTOBRE

Su L'Adige del 15 agosto si scrive di un Presidente Fugatti estremamente preoccupato per il possibile tracollo dell'economia ad ottobre. Ci mancherebbe altro, sarebbe grave se non lo fosse. Però......
Però non si entra nel merito delle questioni.

Leggi tutto...

COME MOBILITARE LE COSCIENZE VERSO UNA POLITICA NUOVA? (PARTE SECONDA)

Il rinnovamento politico negli ultimi anni ha visto il fiorire di un numero elevato di movimenti che invece di ragionare su strategie di strutturazione "pro futuro”, si è di volta in volta, in molteplici casi, mascherati da civici per cercare di spogliarsi degli effetti ideologici dei partiti tradizionali che avrebbero potuto intaccare il consenso e alterare quelle che spesso si sono rivelate apparenze.

Leggi tutto...

È la democrazia

Merler Ianeselli Carli, Carli Ianeselli Merler, Ianeselli Merler Carli, il trio, solo di lor si scrive, solo di lor si parla, solo di lor si dice e si decide.

Che barba che noia, che noia che barba, che barba che noia.

Manca forse il mordente alla carta stampata per strutturare articoli polemici, scontri sui programmi, a proposito se ne conosce qualche passo, qualche proposta?

Intanto la gara per il Bondone è partita, non quella automobilistica, visto che tutti sono d'accordo sulla funivia, il dibattito si sposterà su come farla, quali saranno le fermate, e naturalmente sul colore delle cabine, se i soldi dovranno arrivare da Roma, campa cavallo che l'erba cresce!

Nelle interviste sembra difficile sottrarsi al festival del luogo comune, forse manca un'idea di comunicazione, il trio risolve tutto, fa tutto, prevede tutto, già si vede che la città ne gode, è cambiata, l'entusiasmo ha preso il sopravvento e gli uccelli cantano fuori stagione, pure i gufi e i corvi hanno mutato il loro verso.

Leggi tutto...

LA POLITICA DEI GIOCHI DI PRESTIGIO

Cercare di dare una spiegazione razionale alla scelta fatta dai partiti nazionali del centro destra per la "nuova candidatura" alla poltrona di sindaco della città di Trento è impresa ardua.

La cronaca, non smentibile, di qualche mese addietro narra che gli stessi partiti avevano respinto l'auto candidatura dell'attuale prescelto.

Questa illuminazione sulla via di Damasco, sorretta dalla classica regola che la politica sa applicare in modo mirabile: mai dire mai, che significati può assumere agli occhi degli elettori.

Leggi tutto...

Newsletter

Iscriviti ora! Riceverai in anteprima tutte le notizie di progetto Trentino
Privacy e Termini di Utilizzo