Altro

               

IRAP

  

L’IRAP è materia di discussione e soleva numerose questioni che secondo il Consigliere Zanon devono avere delle risposte. Questo è quanto ha sottolineato in aula anche quando ha difeso la Proposta di Ordine del giorno numero 22, che impegnava la Giunta alla graduale abolizione dell’IRAP da conseguire entro il 2019. La proposta sorprendentemente non è stata nemmeno ammessa alla discussione. Che siano necessarie delle risposte è stato nuovamente ribadito quando Zanon ha sostenuto l’emendamento all’articolo 1 della finanziaria, che invece è passato ottenendo il sostegno di tutta l’aula.

L’atteggiamento della Giunta di Rossi è stato alquanto incoerente se si tiene conto di quanto è stato dichiarato in campagna elettorale dall’attuale maggioranza.

Progetto Trentino porta a casa il passaggio dell’emendamento proposto, con il quale si è eliminato lo sgravio fiscale dell’IRAP che era stato previsto a favore delle banche e delle assicurazioni. Questo è un buon punto di partenza. Grazie anche al sostegno di un altro membro della minoranza, il Consigliere Borga, si è riusciti anche a dirottare le risorse così risparmiate verso finalità diverse:

-  Parte delle risorse verrà infatti dedicata al sostegno di coloro che decidono di installare impianti antiintrusione in casa;

-       Un’altra parte verrà destinata al servizio Muoversi, a favore di coloro che hanno difficoltà motorie e quindi non sono in grado di spostarsi in autonomia;

-  Un’altra parte verrà dedicata a sostenere i piccoli negozi e le micro attività commerciali, che vengono davvero penalizzate dall’attuale crisi;

-   Non sono state dimenticate nemmeno le associazioni sportive giovanili.

Non possiamo che essere soddisfatti e condividere questa soddisfazione con i cittadini che si avvantaggeranno del lavoro che il nostro gruppo è riuscito a fare.

Restiamo però sorpresi e delusi dall’atteggiamento della Giunta che nei suoi proclami aveva più volte affermato di voler ridare forza all’economia locale sgravando le imprese di questa pressione fiscale così massiccia. Ebbene, la Giunta non ha avuto nemmeno il coraggio di discutere il tema dell’eliminazione dell’IRAP. Evidentemente tra i proclami dovevano esserci delle postille che Progetto Trentino non ha letto (così come crediamo non le abbiano viste i cittadini della provincia trentina) per le quali il tema dell’IRAP non rientrava tra i temi in discussione per il tanto agognato alleggerimento fiscale a favore delle imprese trentine.

Sarebbe opportuno che il Presidente Rossi – che in aula ha palesemente evitato di rispondere alle richieste e alle sollecitazioni dei consiglieri di Progetto Trentino – si esprimesse chiaramente di fronte alla cittadinanza, spiegando quale sia effettivamente la posizione sua e della sua Giunta, rispetto alle necessità delle imprese locali.

 

Gruppo Consiliare Progetto Trentino